BONUS RISTRUTTURAZIONE 2022

Le categorie degli interventi ammessi al Bonus Ristrutturazione sono tre:

  • lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria
  • ristrutturazione, restauro e risanamento
  • ristrutturazione sulle parti comuni del condominio

Nello specifico, si possono effettuare lavori per abbattere le barriere architettoniche, installare videocamere e sistemi di sicurezza, rifare il tetto, abbattere muri interni in modo da ampliare le stanze. Inoltre, è possibile accorpare tra loro due o più locali situati nell’abitazione, rifare gli impianti, da quello antincendio, a quello di condizionamento, fino all’impianto elettrico. Con l’agevolazione si possono anche realizzare schermature solari, piscina, scale e altri lavori. Insomma, le opportunità sono tante. La detrazione viene utilizzata soprattutto quando non si hanno tutti i requisiti per raggiungere il Superbonus 110%, ovvero nel caso in cui i lavori non consentono il salto di due classi energetiche.

Oltre alle opere murarie, è possibile detrarre anche l’acquisto dei materiali e altre prestazioni professionali, come il sopralluogo o le perizie, nonchè le relazioni di conformità e le documentazioni richieste per la prosecuzione della procedura.

Il Bonus Ristrutturazione si può richiedere fino al 31 dicembre 2022 e consente di avere una detrazione del 50% su un massimo di 96 mila euro di spesa.

La detrazione fiscale consente di avere il rimborso dell’importo dovuto in 10 anni.